franchising mercatino dell' usato roma

FRANCHISING MERCATINO DELL' USATO ROMA

Mercatino dell' Usato: come poter risparmiare sugli acquisti, e al tempo stesso guadagnare!

Mercatino dell' Usato: come poter risparmiare sugli acquisti, e al tempo stesso guadagnare!
Contro la crisi bisogna inventarsi qualcosa! La pratica della compravendita di prodotti usati, che vanno dall’abbigliamento, ai componenti d’arredo, ai libri, e così via, sta spopolando in tutta Italia.  Il franchising Mercatino dell’ Usato ha fatto di questa attività il suo punto di forza, aprendo in pochi anni numerosi punti vendita su tutto il territorio nazionale. Cerchiamo di capire un po’ meglio di cosa si tratta, e dove trovarli a Roma
Aggiornato il 20/08/2013

Condividi questo articolo




Se volete fare qualche affare, od anche sbarazzarvi di qualcosa che non vi serve più e che ingombra solamente il vostro armadio o la vostra cantina, all’interno di un punto vendita Mercatino dell’Usato troverete la giusta soluzione!

Mercatino dell’ Usato Roma: cos’è e cosa è possibile trovare

Simpaticamente possiamo descrivere la logica di questi innovativi punti vendita come “l’evoluzione” dei storici Porta Portese, e di tutti i diversi mercatini dell’usato e dell’antiquariato che proliferano in tutti quartieri di Roma. Il vantaggio sta nella comodità di recarsi all’interno di un vero e proprio negozio, in cui ciascuna categoria merceologica è organizzata e suddivisa in maniera funzionale. Ogni oggetto che troverete avrà apposto il proprio prezzo di vendita.  Le categorie di prodotto proposte sono: abbigliamento e accessori, articoli sportivi, attrezzature, collezionismo, cusiosità, elettrodomestici, giocattoli, libri, mobili, oggettistica, strumenti musicali, VHS e CD. Si tratta di prodotti seminuovi che lo staff provvede a selezionare, esponendo poi solamente quelli in buone condizioni. Data la vasta scelta di merce proposta, è possibile trovare sia cimeli introvabili, sia quelli di stampo più moderno e che magari hanno stancato il proprietario precedente. Un giro vale la pena farselo, potrete fare un tuffo nel passato, e al tempo estesso concludere qualche buon affare.

Mercatino dell’Usato Roma: come funziona

I vantaggi, come già detto, sono sia per chi compra che per chi vende. Per quest’ ultimi le cose da fare sono davvero semplici. Basta selezionale le cose da voler mettere in vendita, recarle al Mercatino dell’Usato più vicino, dopo di che ci sarà il momento della stima da parte dello staff. L’esposizione dei vostri oggetti è completamente gratuita, una volta affisso il prezzo concordato sarranno ufficialmente in vendita. Qualora la vendita vada a buon fine si avrà un ricavo del 65% su arredamento e vecchi mobili e del il 50% su abbigliamento, oggettistica, elettrodomestici, libri, piccoli mobili e giocattoli. Anche per chi acquista basta scegliere ed acquistare! L’affare potrà essere ancora più vantaggioso se l’oggetto da voi scelto si troverà all’interno del punto vendita da più di un mese, poichè in quel caso potrete richiedere alla cassa uno sconto che va dal 20% al 50% sul prezzo segnalato sul cartellino.

Mercatino dell’ Usato Roma: i punti vendita

Data la sua grande espansione ormai quasi tutte le zone di Roma sono servite dai punti vendita Mercatino dell’ Usato. Troverete la lista completa all’interno del sito ufficiale, così da trovare quello che vi rimane più comodo.  Anche se tendenzialmente tutti i negozi appartenenti a questa catena hanno come ulteriorie punto di forza una flessibilità di giorni ed orari (sono aperti anche la domenica), vi consigliamo comunque di controllare sul sito del punto vendita da voi scelto. Ci sono anche tutti i contatti per richiedere informazioni sui diversi servizi, come ad esempio la possibilità di ritiro presso la propria abitazione da loro fornito. Esplorate, infine, anche la categoria Eventi, poiché spesso organizzano divertenti aperitivi e feste volti a rendere il vostro shopping ancora più piacevole.

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo con gli amici!

Commenti

2013-10-18 08:29 AM

Io ho comprato un divano a 20 euro. Gli mancava un piede ma con una piccola modifica sono riuscita a sorvolare il problema. Certo ci sono anche cose ad un prezzo molto pi alto del loro valore (ad esempio una libreria di ikea che ha un prezzo maggiore rispetto a quella nuova del negozio), per tenendo gli occhi aperti si possono fare grandi affari.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Attenzione! Si sono verificati problemi durante l'inserimento. Prova di nuovo.