CASA FLUIDA ROMA
Il fluido: l'ultima tendenza del design

Armonia, benessere e polifunzionalità sono alla base dell’ultima tendenza del design contemporaneo: mobili plasmabili, leggeri, pieghevoli ed allungabili, letti king size, ambienti multitasking, adattabili alle esigenze delle nuove forme di famiglia, in continua trasformazione. Sulla scia delle riflessioni sulla “società liquida” di Zygmunt Bauman, anche il design e l’arredamento si sono adeguati attraverso il debutto della casa fluida. A Roma e provincia alcuni studi di architettura e di design offrono consulenze personalizzate per coloro che volessero arredare la propria casa sotto il segno del multitasking

Aggiornato il 06/11/2014

Condividi questo articolo

La casa fluida: armonia tra forma e funzione
L’attenzione dedicata all’ottimizzazione dello spazio, alla fluidità dei percorsi, alla ricerca di soluzioni, allo studio della luce, alla scelta dei colori e dei materiali, fa sì che ogni attività che verrà svolta in casa trovi la sua giusta collocazione e risulti comoda e piacevole. La decisione di subordinare ogni scelta alla coerenza del tutto concorre a creare un’abitazione che trasmetterà una sensazione di armonia e benessere. È questa la filosofia di Teresa Paratore, architetto d’interni di Roma (via della balduina 19), specializzata nella progettazione di percorsi fluidi, che esaltino le visuali positive, sino a raggiungere la giusta armonia tra forma e funzione. Nell’ultimo quarto di secolo, la progettazione degli edifici ad uso abitativo ha conosciuto innumerevoli innovazioni. I progressi tecnologici hanno ridefinito il significato di casa, rendendo possibili nuove modalità non solo di abitare, ma anche di lavorare. Tale sviluppo ha determinato un radicale cambiamento nelle aspettative: oggi, la maggior parte delle persone desidera una casa versatile; le abitazioni spesso non sono semplici rifugi, ma, in molti casi, devono fungere anche da luoghi di lavoro; e a volte devono essere in grado di soddisfare in modo flessibile le esigenze delle nuove famiglie “allargate”. La distinzione sempre più sottile tra spazi pubblici e privati genera un altro fenomeno: la tendenza ad aumentare la “professionalità” della casa, che ha preso le mosse dalla cucina, spesso dotata di piani cottura high tech, accessori professionali di ogni tipo, frigoriferi enormi e distese di acciaio inossidabile. Un fenomeno analogo si può osservare per le stanze da bagno, che uniscono il lusso degli hotel ad attrezzature per l’esercizio fisico e per il relax tipiche di palestre e centri benessere. L’architetto Teresa Paratore è in grado di offrire alla propria clientela servizi di progettazione, arredo e decorazione di interni, ispirati alla nuova filosofia dell’abitare fluido. Il cliente verrà accompagnato in tutte le fasi che intercorrono dall’acquisto dell’appartamento da ristrutturare al momento in cui l’abitazione, ristrutturata  e completamente arredata, compresi gli accessori, sarà pronta da vivere. Per ulteriori informazioni potete visitare il sito web dello studio e compilare l’apposito form.

Design fluido tra architettura e visual
Fluido design è uno studio multidisciplinare che nasce nel 2007 dalla volontà di creare una struttura capace di ricoprire tutte le esigenze legate ad un processo di architettura o di comunicazione: dalla genesi di un progetto alla comunicazione dello stesso, fino ad arrivare alla sua realizzazione. Oltre alle competenze degli architetti dello studio (Manlio Leo, Gabriele Plinio, Mara Poli, Federica Mattucci), Fluido design si avvale della collaborazione di società partner, come High Graph, specializzata in stampa e graphic design, e di altri professionisti per ogni produzione inerente la comunicazione, il web design, la progettazione architettonica, il video editing e la postproduzione. I servizi erogati spaziano dal campo dell’architettura (residenziale, commerciale, sanitaria; allestimenti e scenografie; progettazione bioclimatica e AQE; illuminotecnica e fluidodinamica; rilievi architettonici 2D/3D; pratiche edilizie, antincendio; perizie estimative, stime immobiliari; assistenza alla vendita e alle imprese) al campo del visual (visualizzazione architettonica 2D/3D; animazione 2D/3D; immagine coordinata; web design; set virtuali; allestimenti interattivi). L’ufficio operativo dello studio si trova a Roma (via R.G. Lante 76 – Roma Prati). Per chiedere maggiori informazioni o un preventivo, vi suggeriamo di visitare il sito web dello studio, dove potrete trovare tutti i riferimenti utili per un contatto, anche attraverso i social network.

I moderni professionisti che si occupano di arredamento d'interni, guardano sempre con attenzione ai nuovi orientamenti per offrire alla clientela le soluzioni più moderne e funzionali.
Per chi volesse approfondire il tema dell'arredo multifunzionale per una casa fluida, rinviamo all’articolo di Irene Maria Scalise pubblicato su la Repubblica e al blog designerblog.it.

Commenti


2015-09-29 05:32 PM

Questo approccio è davvero interessante però farei attenzione a una cosa. Per quanto sia effettivamente cambiata la fisionomia di una casa contemporanea, bisogna comunque mantenere bene la distinzione funzionale ed estetica degli spazi. Questo aspetto è fondamentale soprattutto laddove crescono dei figli che devono poter imparare che c'è un luogo adatto ad ogni cosa. L'idea di una cucina high tech con immensi piani di acciaio mi fa pensare ad una sala operatoria piuttosto che ad un luogo dove godersi la cena con la famiglia.

 

2013-10-30 02:18 PM

Penso sia un'idea eccezionale perche' lega la funzionalita' dei mobili e dei piani di arredo alla bellezza e particolarita', e poi aiutano ad ottimizzare gli spazi, cosa assolutamente interessante

 

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente