La scoliosi
Dove curare i problemi di scoliosi a Roma
>

I problemi alla colonna vertebrale sono molteplici e hanno cause diverse. Una tempestiva dagnosi e una valutazione medica eseguita in centri diagnostici specializzati aiutano a migliorare i problemi di scoliosi ai primi stadi, oppure, quando il processo di deformazione del rachide è in fase evolutiva. Vi proponiamo di seguito una lista di centri specializzati nella cura di questo diffuso problema

Aggiornato il 04/07/2016

Condividi questo articolo

I centri per la cura della scoliosi a Roma

La Fondazione Don Gnocchi ha cominciato ad occuparsi di scoliosi sin dagli anni '50 sviluppando nel tempo nuovi approcci che potessero sostituire l'intervento chirurgico e facendo prevenzione con screening diagnostici a livello scolastico. Purtroppo però la prevenzione non sempre è possibile, bisogna quindi affidarsi alle cure di specialisti del settore che con ginnastiche posturali ed esercizi a corpo libero mirati alla riabilitazione della colonna vertebrale, possano in breve tempo e in maniera duratura risolvere il problema.
Il centro Sanatrix in Via Trasone 61, zona Libia, si distingue per gli interventi di chirurgia vertebrale, per la cura delle patologie del sistema nervoso centrale e periferico, per il trattamento delle patologie di tipo degenerativo della colonna vertebrale, per la diagnosi e cura delle scoliosi degenerative. Le tecniche utilizzate sono mini-invasive, percutanee e micro-chirurgiche con l'utilizzo di microscopio ed endoscopio.
Presso il Centro Fisioterapia Roma in via Aurelia,429 la riabilitazione con esercizi su tappetini, con l'ausilio di una palla o di una spalliera, sono attentamente controllati da esperti fisioterapisti che sanno quanto delicata è la zona interessata e quanta attenzione bisogna mettere nell'esecuzione degli esercizi.
Anche il centro multi disciplinare Fisio Group si occupa della diagnosi e della cura di questa patologia. Il centro dedica una particolare attenzione allo sviluppo della patologia in età pediatrica, quindi anche dell'importanza dei controlli preventivi da fare sui bambini. In sede è possibile effettuare esami ortopedici e osteopatici nonché ecografie muscolo scheletriche.
Il centro di riabilitazione posturale globale (RPG) e fisioterapia Fisio Clinic effettua trattamenti fisioterapici volti al miglioramento e risanamento della scoliosi evitando l'ausilio del busto correttivo. I trattamenti agiscono su tutti quei problemi che nascono o sono derivati da un'errata postura. E' una tecnica dolce e progressiva e può essere praticata anche sui bambini.
Questi esami si effettuano presso la clinica Villa Stuart dove si utilizza il metodo Cobb per l'individuazione del grado di curvatura e successivamente a questo si prescrive un percorso riabilitativo personalizzato.
Per i difetti derivanti da una postura sbagliata, ci sono corsi di ginnastica posturale presso il CRF Fisioterapia, centro convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) ; attraverso la riabilitazione posturale globale, si ristabilisce l'equilibrio tra le catene muscolari anteriori e posteriori e con la costanza si possono abbandonare per sempre tutti gli atteggiamenti errati.
Altro centro convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale per la cura delle patologie alla schiena e corsi di ginnastica posturale è il Centro Fisioterapico Flaminio in via Francesco Carrara 24, che ospita 14 box per terapie individuali, 2 sale per visite specialistiche e 2 palestre attrezzate per esercizi di rieducazione motoria con la guida e la presenza costante di terapisti altamente specializzati.
L'Istituto ISICO con sede a Milano e ambulatori in diverse città italiane tra cui Roma si impegna nella continua ricerca per la risoluzione  non chirurgica di questa patologia mettendo a disposizione la loro tecnologia.

Soluzioni chirurgiche: gli ospedali d Roma che effettuano interventi ripativi
Interventi più invasivi come quello chirurgico si effettuano presso il Policlinico Gemelli e  l' Ospedale Cristo Re dove si esegue un intervento con tecniche moderne che prevede l'inserimento di viti nelle vertebre deformi allineandole a barre laterali sagomate.
L’attività chirurgica per la cura della scoliosi di pazienti giovani e anziani è proposta in regime di degenza o day-surgery anche presso il dipartimento di ortopedia e traumatologia del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, mentre l' Ospedale Bambino Gesù, centro altamente specializzato soprattutto per la cura delle patologie infantili, ha messo in pratica una tecnica mini-invasiva che prevede un solo intervento chirurgico da effettuare intorno ai 3 anni di età per la scoliosi infantile, in cui barre di titanio particolarmente flessibili vengono sistemate lungo la colonna vertebrale e successivamente regolate tramite un telecomando in base alle varie fasi di crescita del bambino e quindi di allungamento della stessa colonna vertebrale.

Cos'è la scoliosi
La scoliosi è una forma di dismorfismo a carico della colonna vertebrale che presenta una curvatura laterale con rotazione delle vertebre e ad aggravarla concorre il tempo. La scoliosi può avere origine da diverse cause, può essere di origine idiopatica, come nella maggior parte dei casi, ossia si sviluppa in età adolescenziale come risultato di posture errate; può essere congenita oppure successiva a malattie neuromuscolari come la poliomielite o la distrofia muscolare. Le scoliosi più gravi sono quelle che insorgono già in età scolare, in quanto a più alto rischio di evolutività. La patologia puo' evolvere nel tempo anche in maniera assai rapida fino ad arrivare ad una grave deformità tale da compromettere la funzionalità di alcuni organi. Le fasi delle vita a maggior rischio di nascita e sviluppo delle scoliosi sono quelle che corrispondono ai 5-7 anni di vita ed ai 12-14 anni per le femmine ed ai 13- 16 anni per i maschi.

Diagnosi  e cura
Gli esami che accertano il livello di scoliosi di un soggetto sono la radiografia o un esame obiettivo che consiste nel porre il soggetto in posizione frontale per verificare alcuni aspetti. La flessione del soggetto in avanti permette la valutazione della gravità della scoliosi o di un eventuale gibbo. Circa l'85% delle scoliosi sono di origine sconosciuta; l'esame clinico permette di riconoscere una scoliosi idiopatica da una scoliosi originata da un difetto di postura e l'esame strumentale permette di misurare la curvatura della colonna ed indicarne la gravità.
Le scoliosi, in relazione alla loro gravità, sono classificate in lievi, medie, gravi e gravissime. Dal punto di vista topografico possono presentare una o più curve. Quelle ad una curva sono denominate dorsali, lombari, dorso-lombari e a seconda della convessità della curva si distinguono in sinistro-convesse o destro-convesse. Le scoliosi a due curve sono ad S Italica o scoliosi dorsale sinistra-lo bare destra e a S invertita o dorsale destra-lombare sinistra. L'’evoluzione delle scoliosi sono in relazione alla rapidità dell'accrescimento staturale ossia quando i muscoli posturali o alcuni gruppi muscolari delle catene cinetiche si indeboliscono troppo. Sport come il nuoto non la curano e non la prevengono ma può dare sollievo scaricando il peso  dalla colonna vertebrale. Questo tipo di patologia e i metodi di intervento, dall'uso di corsetti correttivi alla chirurgia, crea nel soggetto che ne è affetto, una condizione di sofferenza psicologica da non sottovalutare. Ove possibile, una ginnastica posturale con esercizi mirati affiancata all'utilizzo del corsetto può scongiurare o quanto meno allontanare l'intervento chirurgico.

Consulta anche
Terapie per il mal di schiena
Posturologia
Fisioterapia
Centri Fisioterapia

Commenti


Nessun commento presente.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente