Pesca sportiva acqua dolce
Pesca, quando sport fa rima con passione

L’abc della pesca sportiva nelle acque dolci e un excursus sintetico sulle principali tecniche di pesca. Ecco alcuni itinerari suggestivi nel Lazio, meritevoli della classica alzataccia e i negozi a Roma dove rinnovare la vostra attrezzatura

Aggiornato il 28/03/2015

Condividi questo articolo

Itinerari e norme per la pesca sportiva nelle acque interne del Lazio
Per l’esercizio della pesca non professionale nelle acque interne della regione Lazio è necessaria la licenza di pesca di categoria ‘B’, che può essere richiesta presso l’apposito ufficio della provincia di residenza da coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età. La licenza di pesca può essere richiesta anche dai minori di anni 18, che abbiano compiuto il quattordicesimo anno di età, con l'assenso di chi esercita la potestà dei genitori o la tutela. Le Province di Rieti e Frosinone hanno istituito l'obbligo di un apposito tesserino per l'esercizio della pesca nelle acque comprese nei loro territori, su tali tesserini “segnacatture” sono anche indicati i particolari regolamenti fissati dalle amministrazioni provinciali in questione, in variante alla legge regionale.

Fiume Aniene (Agosta - Rm)
Indicazioni stradali: autostrada Roma – L’Aquila, prendere uscita Agosta - Subiaco. Proseguire sulla Tiburtina fino al bivio per Agosta dove scorre il fiume.
Descrizione del luogo: fiume pulitissimo e ricco di trote fario.
Specie presenti: Trota Fario.
Permessi: licenza governativa.
Lago di Giuglianello (Giuglianello - Rm)
Indicazioni stradali: da Roma prendere l'Appia e proseguire fino a Velletri, una volta giunti nella piazza centrale, seguire le indicazioni per Latina e poi prendere la strada per Valmontone, seguendo le indicazioni per Giulianello e per Cori. A circa metà strada tra questi due centri (3 Km ) si trova sulla destra la via sterrata che conduce sulle rive del lago.
Descrizione del luogo: piccolo lago con un perimetro di circa 1,5, Km, ricco di vegetazione e canneti lungo le rive.
Specie presenti: Luccio, Persico Reale, Persico Trota, Tinca, Anguilla, Scardola.
Permessi: licenza governativa.
Lago del Turano (Carsoli – Ri)
Indicazioni stradali: autostrada Roma - L'Aquila direzione L’Aquila, seguire indicazioni per Carsoli - lago del Turano.
Descrizione del luogo: vallata immersa nel verde.
Specie presenti: Carpa, Tinca, Cavedano, Bremes, Luccio, Persico Reale, Anguilla.
Permessi: licenza governativa e tesserino provincia di Rieti.
Lago del Salto (Borgo San Pietro – Ri)
Indicazioni stradali: dista 25 Km da Rieti, ci si arriva prendendo la strada statale SS578, passando per Casette e Grotti; dopo prendere la superstrada Rieti – Torano. Uscendo dallo svincolo per Borgo San Pietro ci si trova direttamente sul lago.
Descrizione del luogo: Vegetazione ripariale, piuttosto povera a causa del frequente cambiamento del livello dell'acqua.
Specie presenti: Carpa, Tinca, Cavedano, Gardon, Luccio, Persico Reale, Anguilla.
Permessi: licenza governativa e tesserino provincia di Rieti.
Fiume Tevere (Attigliano – Vt)
Indicazioni stradali: da Roma prendere l'autostrada per Firenze (A1) e uscire al casello di Attigliano.  Prendere poi la strada che attraversa l'autostrada in direzione Bomarzo e Viterbo.  Dopo qualche Km, prima di arrivare al bivio per Mugnano, la strada attraversa il fiume Tevere.
Descrizione del luogo:  qui il fiume è caratterizzato dall'alternanza di tratti lenti e profondi e correnti veloci su fondo di ghiaia.
Specie presenti: Lucioperca, Cavedano, Barbo, Gardon, Scardola, Anguilla.
Permessi: licenza governativa.
Fiume Paglia (Acquapendente – Vt)
Indicazioni stradali: da Roma prendere l'autostrada per Firenze (A1) e uscire al casello di Orvieto. Proseguire verso la Cassia, fino ad Acquapendente. Tre km oltre il centro abitato si arriva ad un ponte sul fiume Paglia.
Descrizione del luogo:  corso d’acqua a media portata, che diminuisce sensibilmente d’estate. Il fondale è ghiaioso e spesso vi sono isolotti di ghiaia in mezzo al fiume.
Specie presenti: Cavedano, Barbo.
Permessi: licenza governativa.
Fiume Liri (Ceprano – Fr)
Indicazioni stradali: percorrendo la strada che da Ceprano (FR) conduce a S.Giovanni Incarico (FR) si incontra la frazione di Isoletta D'Arce, appena oltrepassato il piccolo abitato, si transita su di un ponte che scavalca il Fiume Liri, prima che quest'ultimo entri nel Lago di S. Giovanni Incarico.  Ai lati del ponte, su entrambe le sponde, vi è la possibilità di posteggiare l'auto e di raggiungere le rive del fiume.
Descrizione del luogo: in questo tratto il Liri presenta una numerosa popolazione ittica, il fiume ha buona portata e corrente lenta e profonda.  
Specie presenti: Carpa, Cavedano, Persico Trota, Carassio, Scardola, Alborella, Anguilla
Permessi: licenza governativa e tesserino provincia di Frosinone.
Lago di Canterno (Fiuggi – Fr)
Indicazioni stradali: da Roma prendere l'Autosrada del Sole in direzione Napoli, uscire al casello di Anagni e proseguire in direzione Fiuggi.  Per arrivare al lago da Fiuggi si può prendere la provinciale per Fumone (il lago sarà sulla sinistra).  In alternativa, da Fiuggi prendere la S.S. 155 per Frosinone  e, poco dopo il paese di Trivigliano, svoltare a destra, seguendo le indicazioni per il lago (non molto visibili), imboccando una strada secondaria asfaltata che si immette  sulla Via Vicinale Canterno che passa vicino al lago.
Descrizione del luogo: il lago di Canterno è un piccolo bacino naturale, situato al centro di un altopiano di origine carsica.  L'assenza di vegetazione rende facile e comodo l’accesso alla riva.  
Specie presenti: Alborella, Scardola, Carassio, Carpa, Amur, Persico Reale, Anguilla.
Permessi: licenza governativa e tesserino provincia di Frosinone.
Fiume Portatore (Porto Badino – Lt)
Indicazioni stradali: da Roma prendere la Via Pontina in direzione Latina e poi Terracina. Qualche Km prima di Terracina uscire dalla Pontina seguendo l'indicazione per Porto Badino, dove il fiume Portatore, incanalato, raggiunge il mare.
Descrizione del luogo: trovandosi alla fine del fiume, nel canale ove approdano le imbarcazioni, si pesca in acqua salata.
Specie presenti: Cefalo, Spigola, Pesce Serra.
Permessi: licenza governativa.
Fiume Amaseno (Amaseno – Lt)
Indicazioni stradali: da Latina prendere la SS 133 in direzione Frosinone e girare al bivio per Amaseno. Dopo 2 Km, il fiume Amaseno apparirà sulla destra.  
Descrizione del luogo: il fiume è in realtà un torrente di mezza montagna con acqua poco profonda e variazione del livello in funzione della stagione.
Specie presenti: Cavedano, Triotto, Carpa, Alborella. Permessi: licenza governativa.

Pesca un'attività sportiva
Non tutti sanno, che la pesca può essere una vera e propria attività sportiva (provate, per credere, a chiedere alle migliaia di appassionati che regolarmente si sfidano sui campi gara di tutta Italia). Esiste, infatti, una federazione a carattere nazionale, sottoposta alla vigilanza del CONI, che gestisce l’attività agonistica, la Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee). In campo internazionale, la Federazione è membro fondatore della CIPS (Confederazione Internazionale Pesca Sportiva) e della CMAS (Confederazione Mondiale Attività Subacquee).


Principali tecniche di pesca sportiva praticabili nelle acque interne:
Pesca al Colpo
Il termine Pesca al Colpo si riferisce a molti tipi di pesca che fanno uso di un galleggiante, per segnalare l'abboccata del pesce, tra cui: pesca alla roubasienne, pesca all'inglese, pesca alla bolognese, pesca con la canna fissa e pesca all'alborella. Le tecniche più utilizzate sono Roubasienne ed Inglese.
Trota Lago
Le tecniche si basano tutte su un concetto fondamentale: la rotazione dell'esca. Il movimento dell'esca ha lo scopo di stimolare il pesce all'abboccata, tenendo conto di molte variabili, ovvero la stagione, la presenza di correnti, la temperatura, la profondità etc.
Trota Torrente
La tecnica consiste nell’insidiare il salmonide nel suo habitat naturale, l’alto corso dei fiumi, attraverso esche naturali e lenze di vario tipo (corona, pallettone etc.) che vengono calate in buche e correntine con l’ausilio generalmente di lunghe canne telescopiche.
Pesca con la mosca
Viene definita così perché vengono utilizzate particolari esche artificiali costruite a imitazione di insetti che nascono, si sviluppano, si riproducono e muoiono nell'ambiente acquatico.
Carp Fishing
Il Carp Fishing è una specifica tecnica di pesca sportiva volta alla cattura esclusiva di grandi esemplari di carpa.  Un aspetto fondamentale della disciplina del carpfishing è l'assoluto rispetto del pescato e anche dell'ambiente che circonda il pescatore.
Spinning
La tecnica consiste nell’insidiare i predatori attraverso il recupero di vari tipi di artificiali (cucchiaini, minnow, esche siliconiche) imitazione di piccoli pesci.


Negozi di pesca a Roma:
Obiettivo Sport
Solido punto di riferimento per la pesca sportiva a Roma nord. Il negozio si estende su oltre 120 mq di superficie. Distributore delle migliori marche, il negozio cerca da anni di esaudire in pieno i desideri dei propri clienti, interessati ad una pesca agonistica o semplicemente amatoriale.
Progetto pesca
Negozio di Roma sulla via Tiburtina oltre il Raccordo Anulare fondato da due appassionati di pesca. Il sito è predisposto per la vendita on line..
Todaro Sport
Todaro Sport è un negozio di articoli per la pesca in Prati ed è presente sul mercato da oltre trenta anni. Il sito è predisposto anche per la vendita on line. Oltre a Roma ha un altro punto vendita a Ladispoli.

Consulta anche
Attrezzatura per la pesca
Pesca on line
Pesca in mare
Pescare a Roma e nel Lazio
Pesca con i bambini

Commenti


Nessun commento presente.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente