Bike Sharing Roma
Anche a Roma arriva il Bike Sharing

Nel comune di Roma è attivo dal 2010 il  Bike Sharing, un servizio di mobilità sostenibile che, negli ultimi anni, si è diffuso a macchia d’olio nelle principali città e capitali europee. Il Bike sharing è un servizio di “noleggio” biciclette a prezzi economici che permette di affittare una bici in un luogo dela città per poi riconsegnarla in una qualsiasi delle postazioni di Bike sharing presenti a Roma

Aggiornato il 03/08/2013

Condividi questo articolo

Finalmente è arrivato anche a Roma il bike sharing, il nuovo servizio di mobilità sostenibile gestito dall’Atac e attivo dal 2010 che, ad oggi, conta già 27 ciclo-posteggi con 150 biciclette di colore verde. Ma cos’è di preciso il bike sharing e come funziona? Bike sharing è un servizio che permette di condividere con altre persone la stessa bicicletta. Per usufruirne basta recarsi presso uno dei ciclo-posteggi di Roma. Prima, però, bisogna iscriversi.

Bike sharing Roma: come e dove iscriversi
Per usufruire del servizio di bike sharing è necessario iscriversi. Basta recarsi in una delle dieci biglietterie Atac autorizzate, dislocate nelle stazioni della Metro A e B muniti di documento d’identità valido e codice fiscale. Il costo di prima attivazione è di 10 euro, di cui 5 euro per la prima ricarica. Al momento dell’iscrizione al bike sharing di Roma vi verrà consegnata una tessera elettronica, Smartcard, necessaria per operare con il sistema. Le successive ricariche possono essere effettuate sempre in una delle 10 Biglietterie Atac autorizzate e sono di libero importo.
Ecco le dieci biglietterie Atac autorizzate all’iscrizione per il bike sharing di Roma:
- Stazione Termini
- Lepanto
- Piazza di Spagna
- Anagnina
- Ottaviano
- Cornelia
- Battistini
- Ponte Mammolo
- Eur Fermi
- Laurentina

I Costi
Il costo del Bike Sharing a Roma è di 50 centesimi di euro ogni mezz’ora. La bicicletta può essere utilizzata per un massimo di 24 ore consecutive. Nel sito del bike sharing di Roma indicato sopra potete monitorare i transiti effettuati, l'importo utilizzato e il credito residuo della vostra Smartcard: basta inserire il login utente e la password fornite all'atto dell'iscrizione.

Come funziona
Per usufruire del bike sharing basta accostare la vostra Smartcard al lettore presente sulla colonnina di uno dei ciclo-posteggi di Roma. La bici si sbloccherà all’istante e il sistema invierà subito i dati relativi all’utente che la sta utilizzando. Dopo l'uso, potete riconsegnare la bicicletta in qualunque ciclo-posteggio di Roma, seguendo la stessa operazione dell’inizio, questa volta per bloccarla. Se non trovate nessun posteggio libero al momento della consegna, potete telefonare al Numero Unico 06/57003 e un operatore vi comunicherà altri posteggi liberi nelle vicinanze.

Orari del bike sharing a Roma
Il bike sharing di Roma è attivo 24 ore su 24. Le biciclette possono essere prelevate e restituite in qualsiasi momento della giornata e della notte, purché siano riconsegnate dopo un massimo di 24 ore in uno dei ciclo-posteggi presenti a Roma

I ciclo-posteggi del bike sharing a Roma
Nel sito del bike sharing di Roma sono segnalate tutte le stazioni in cui è attivo il servizio con una cartina. Ve le riportiamo anche qui di seguito:
- Arenula
- Torre Argentina
- Campo dei Fiori
- Colonna
- Flaminio
- Fontana di Trevi
- Navona
- Oratorio
- Ostia Anco Marzio
- Ostia porto
- Ostia Stazione Vecchia
- Ostia Venezia
- Piazza dell’Oro
- Pantheon
- Parlamento
- Pontefici
- Popolo
- Bologna
- Moro
- Torlonia
- Verano
- Sant’Andrea Della Valle
- Scrofa
- San Silvestro
- Sforza Cesarini
- Spagna
- Tritone
- Venezia

Consigli degli utenti

0 utenti hanno votato questa dritta. Inizia tu!

Commenti


2015-01-27 08:59 AM

Il bike sharing è potenzialmente un'ottima iniziativa. Uso l'avverbio "potenzialmente" non a caso: purtroppo la carenza di infrastrutture - e nel dettaglio - di piste ciclabili scoraggia l'utilizzo della bici. Se Roma vuole stare al passo con le altre capitali d'Europa la pedonalizzazione dei Fori Imperiali rischia di essere uno specchietto per le allodole; è un primo passo ma evidentemente non basta. Senza un massiccio intervento che porti alla costruzione di piste ciclabili, ad un potenziamento della rete ferro tranviaria e alla costruzione di corsie preferenziali per i mezzi pubblici, vi saranno ancora molti cittadini che preferiranno utilizzare la macchina. Con gli effetti nefasti che conosciamo sulla viabilità per le strade di Roma.

 

2015-01-20 03:33 PM

Quando per la prima volta venni a sapere del servizio del Bike Sharing ne fui molto felice perchè è un servizio davvero innovativo e comodo specialmente per chi come me ama girare a gustarsi ogni angolo del centro di Roma senza essere costretti di muoversi a piedi o con la macchina. Purtroppo con il tempo ho notato che a causa del poco impegno e della inciviltà della gente questo servizio è stato un pò abbandonato a se stesso e non è stato apprezzato e compreso come doveva. I prezzi erano molto accessibili... e inoltre avendo la possobilità con la bici di andare ovunque, venivano scoperti anche angoli e/o locali del centro di Roma rimasti un pò nell'ombra perchè difficili da raggiungere con la macchina. Spero che con il tempo il servizio riprenda forza e vigore e che la gente cominci davvero ad apprezzarlo il più possibile.

 

2015-01-19 12:16 PM

E' una bellissima iniziativa questa del bike sharing, che permette di noleggiare delle biciclette in più zone di Roma. Peccato per le poche piste ciclabili presenti nella capitale, e il rischio conseguente di dover guidare la bicicletta per strada con la presenza delle macchine creando non pochi patemi per i meno esperti.

 

2014-11-27 12:29 PM

L' iniziativa del Care e Bike Sharing, è sicuramente una bellissima iniziativa, da sfruttare nel migliore dei modi, economicizzando e rispettando l'ambiente, peccato che qui in Italia i pochi comuni che hanno attuato questa bella iniziativa, si sono viste, fra le altre cose, sparire le Bike un pò alla volta.... questo succede purtroppo, molti non hanno la mentalità, e l'educazione. Comunque vale sempre la pena di provare ad "educare" con queste iniziative, se non altro per le persone, spero sempre molte, che rispettano e sono consapevoli.

 

2014-10-27 01:12 PM

Purtroppo al contrario di altri capitali europee come Parigi o Berlino, l'ottima iniziativa del Bike sharing iniziata a Roma nel 2010 è stata un fiasco come la maggior parte delle cose che tentano di essere al passo con l'Europa e che nella capitale non vanno quasi mai a buon fine. Una forte polemica sul servizio la potete leggere sul sito www.bikesharingroma.com. Speriamo risolvano presto!

 

2014-10-24 11:29 AM

Bellissima e utilissima iniziativa, ma mi domandavo se su queste biciclette sia possibile installare un seggiolino per bambini.

 

2014-10-07 03:17 PM

Utile si, ma purtroppo non ne trovo mai una disponibile! Ci vorrebbero più postazioni e più bike!

 

2014-09-04 05:39 PM

Ottimo ed auspicabile obiettivo sarebbe proporre una rete nazionale per il noleggio self-service di biciclette collegata alle reti di trasporto pubblico e assicurare una compatibilità d’accesso tra le città. Come parte integrante della mobilità combinata, il bike sharing collegherebbe l’ultimo chilometro e, globalmente, migliorerebbe l’attrattiva dell’offerta dei trasporti pubblici. Contribuirebbe inoltre a decongestionare il traffico nei centri urbani.

 

2014-09-04 09:36 AM

Sarebbe molto bello muoversi per Roma in bicicletta meno traffico e meno smog...e tutti più in forma!! Sono un po' titubante solamente per le strade. Non ci sono molte piste ciclabili in giro e questo mette a rischio i ciclisti. Inoltre si sa che Roma è costruita su 7 colli...però magari con un po' di allenamento!! Ottima idea, speriamo che venga messa in pratica nel migliore dei modi, adattando le strade e i mezzi pubblici.

 

2014-09-02 12:38 PM

Conoscevo il car sharing ma non il bike sharing, una scoperta che mi entusiasma non poco. Da piccola possedevo un bicicletta, una di quelle classiche, da passeggio e ricordo che mi divertivo moltissimo a scorrazzare con i miei amici per il quartiere dove abitavo allora. Purtroppo, oggi non ne possiedo più una, sarebbe problematico tenerla nell'appartamento in cui sono ora, quindi sapere di poterne noleggiare una, rappresenta una vera comodità, senza contare l'aspetto ecologico e sostenibile dell'iniziativa. Oltretutto, diciamoci la verità, Roma va gustata lentamente e all'aperto, non certo dentro l'abitacolo di una macchina!

 

2014-09-02 08:38 AM

Trovo questo genere di servizi davvero molto utile e non solo per i turisti che vogliono visitare la città. Soprattutto nelle metropoli come Roma, trovare a pochi euro un'alternativa alla metro o al taxi è di grande aiuto nel caos frenetico di tutti i giorni. E ci mette in linea con altri Paesi d'Europa dove il bike sharing è una realtà già da parecchi anni. Speriamo solo che l'adeguamento delle piste ciclabili vada di pari passo!

 

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente