SINTOMI EMICRANIA

Combattere l'emicrania a Roma: i centri

Combattere l'emicrania a Roma: i centri
L'emicrania è una forma molto comune e diffusa di cefalea che affligge 300 milioni di persone in tutto il mondo, 8 milioni in Italia! Il fatidico e fastidioso mal di testa si presenta due-tre volte la settimana, talvolta anche tutti i giorni! In questi casi si parla di  emicrania ricorrente che se riconosciuta come tale e trattata con le terapie più opportune, può trovare una soluzione. Dopo aver approfondito questit aspetti vi indichiamo delle strutture di Roma all'avanguardia nel curare l'emicrania e le altre forme di cefalea.
Aggiornato il 05/09/2013

Condividi questo articolo




Per effettuare una diagnosi  di emicrania ricorrente è importante osservarne la frequenza, la zona interessata dal dolore, la durata, gli aspetti correlati ad essa. L'emicrania è una malattia sottovalutata e spesso anche mal curata, ma può essere  invalidante e creare molti disagi a chi ne soffre in modo cronico. Vi sono persone predisposte geneticamente, ma anche sottoposte a variabili che incidono fortemente sulla comparsa del mal di testa. Stress, tensione, posture scorrette, cambiamenti climatici repentini, intolleranze alimentari..
Si sa che l'emicrania è una delle tre principali cefalee primarie (per primaria si intende non imputabile ad altra patologia)  e che la maggior parte dei pazienti emicranici riferiscono di soffrire di cefalea tensiva tra un attacco di emicrania e un altro.
Importanza della diagnosi e rischi di un uso scorretto dei medicinali nella cura dell'emicrania
Diagnosticare l'emicrania non è semplice. E per questo motivo la maggior parte delle persone si ritrova a dover affrontare un'emicrania cronicizzata da tempo proprio a causa di una terapia sbagliata. L'abuso di analgesici non indicati alimenta il problema di base peggiorandolo. Paradossalmente la somministrazione di farmaci lungi dal risolvere la malattia alla radice, ne allevia solo il dolore che torna anche incrementato. Nelle persone con cefalee sporadiche che sono 3 o 4 al mese, la frequenza aumenta in relazione al consumo dei medicinali. E la conclusione per molti è quella di convivere con il disturbo.
Gli esami per la diagnosi dell'emicrania
 Il primo passo è quello di arrivare ad una diagnosi precisa del proprio mal di testa. Bisogna individuare con precisione i sintomi di emicrania di cui si soffre. La visita specialistica neurologica è da ritenersi fondamentale per accertare la salute dello stato clinico-neurologico mediante appropriati esami diagnostici: TAC o risonanza magnetica cerebrale per escludere altro genere di cause. Negli ultimi anni sono comparse delle sostanze con azione preventiva, spesso i medici specialistici prescrivono antidepressivi o ansiolitici perché talvolta nelle cause dell'emicrania vi è anche una componente di depressione. La tensione è anche causa scatenante dell'emicrania.
Le terapie per curare l'emicrania
Possono essere indicati farmaci miorilassanti per il rilassamento muscolare; farmaci betabloccanti e calcioantagonisti, antiepilettici che hanno funzione di bloccare l'eccitazione delle cellule nervose. Per un approfondimento su terapie e consigli per l'emicrania vi rimandiamo al sito Informa Emicrania, un raccoglitore di informazioni e consigli su questo tema. In arrivo, delle molecole con azione antiepilettica ed effetto analgesico. Fra le sostanze che riducono la frequenza dei sintomi di emicrania compare la tossina botulinica (indicata per la cefalea cronica) che coinvolge i muscoli del collo e delle spalle nei casi di contrattura e distorsione cervicale. E prossimamente questo metodo verrà testato come preventivo dell'emicrania. Altri farmaci mirati contro l'emicrania perché agiscono su dei recettori bloccando il dolore sono i triptani.
Le terapie non farmacologiche per curare l'emicrania
Esistono anche terapie non farmacologiche utili nel trattamento dell'emicrania, ad esempio: yoga, tecniche di rilassamento, shiatsu, cura nello stile di vita e alimentazione. A proposito dell'alimentazione, nel sito Medicina & Benessere  trovate informazioni su quali sono gli alimenti da evitare e quelli consigliati per chi soffre di emicrania. Inoltre cefalea.it è un sito web dedicato alla cura, terapia e trattamento dei pazienti affetti da cefalea cronica. Sul sito trovate anche un utile forum degli utenti con quesiti e risposte.
Centri per la cura dell'emicrania  a Roma
Il Policlinico Umberto I  dispone di un Centro per la cura delle cefalee, il centro è aperto da più di 20 anni e nel sito web ricorda quanto abbiamo scritto nell'articolo su come questa malattia sia sottovalutata, ma ci dice anche che soffrire di emicrania è vietato, perchè si può curare. Nel centro è possibile effettuare esami come il doppler transcranico, ricevere qualificato aiuto psicologico, ma trovate anche una laureata in scienze motorie che spesso è in grado di risolvere i vostri problemi di cefalea semplicemente correggendo la vostra postura, sono infatti in continuo aumento le cefalee ricorrenti provocate da problemi posturali.
L'Unità Operativa Semplice Centro Cefalee dell'Ospedale Sant'Andrea è centro di riferimento regionale per le cefalee. Dispone di un ambulatorio per interni da pronto soccorso, un ambulatorio per esterni e un'area day hospital/day surgery con due letti a disposizione.
L'Ospedale Sant'Andrea è in via di Grottarossa, accessibile da via Flaminia oppure direttamente dal Grande Raccordo Anulare.

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo con gli amici!

Commenti


Nessun commento presente.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non č corretto. Inseriscilo nuovamente