La scoliosi

Mal di schiena? Diagnosi scoliosi!

Mal di schiena? Diagnosi scoliosi!
I problemi alla colonna vertebrale sono molteplici e hanno cause diverse. I disturbi che comportano sono spesso invalidanti con il passare del tempo. In alcuni casi si può intervenire con fisioterapia, ginnastica posturale, sport adatti come nuoto che tuttavia risolve ma non cura alcune di queste patologie. La scelta dell'intervento dipende naturalmente dalla causa del disturbo e dall'età del soggetto
Aggiornato il 02/09/2013

Condividi questo articolo




In questo testo vediamo di comprendere una delle patologie che colpiscono maggiormente la colonna vertebrale: la scoliosi. Che cosa è la scoliosi? La scoliosi non è altro che una deformazione della colonna vertebrale. Ad aggravarla concorre il tempo. La scoliosi è ad origine multifattoriale ed è aggravata da concause quali le posizioni scorrette, errata alimentazione, carichi asimmetrici o eccessivi, ecc... Vi sono varie forme di scoliosi: quelle più lievi e quelle più gravi. Le scoliosi più gravi sono quelle che insorgono già all’età della scuola materna in quanto a più alto rischio di evolutività. Le fasi delle vita a maggior rischio di nascita e sviluppo delle scoliosi sono quelle che corrispondono ai 5-7 anni di vita ed ai 12-14 anniper le femmine ed ai 13- 16 anni per i maschi. Gli esami che accertano il livello di scoliosi di un soggetto sono radiografia o esame obiettivo che consiste nel porre il soggetto in posizione frontale per verificare alcuni aspetti. La flessione del soggetto in avanti permette la valutazione della gravità della scoliosi o di un eventuale gibbo.
Classificazione scoliosi
Le scoliosi in relazione alla loro gravità possono essere classificate in: - lievi - modiche - gravi - gravissime. La Scoliosi, dal punto di vista topografico, può presentare una o più curve. Quelle ad una curva più comuni possono essere: dorsali; lombari; dorso – lombari. A seconda della convessità della curva possono essere sinistro-convesse o destro-convesse. Le scoliosi a due curve possono essere: ad “S” Italica o scoliosi dorsale sinistra-lombare destra; ad “S” Invertita o dorsale destra-lombare sinistra. L’evoluzione delle scoliosi sono in relazione alla rapidità dell’accrescimento staturale e quando i muscoli posturali, qualche muscolo o alcuni gruppi muscolari delle catene cinematiche si indeboliscono troppo. Sport come il nuoto non la curano e non la prevengono; nel caso di scoliosi dolorose il nuoto può dare sollievo scaricando la colonna vertebrale. Il nuoto è uno sport validissimo nella riabilitazione e in alcuni casi particolari. Consigliamo di leggere alcuni dei Rimedi per il mal di schiena.

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo con gli amici!

Commenti


Nessun commento presente.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente

Leggi anche