ristoranti ghetto roma

RISTORANTI GHETTO ROMA

Sulla riva sinistra del Tevere, tra l'isola Tiberina e il Campidoglio, il ghetto ebraico riserva a coloro che desiderano trascorrere la serata in questa zona della città numerosi ristoranti. Si tratta di locali votati prevalentemente alla cucina ebraica e romanesca dove assaggiare specialità come i famosi carciofi alla giudia ed altri piatti tipici. Qui di seguito troverete le recensioni di alcuni ristoranti nel ghetto ebraico a Roma, insieme alla descrizione di location e proposta culinaria troverete i collegamenti ai siti web di riferimento dove ottenere i contatti necessari alla prenotazione o dove leggere il menù.

Il Giardino Romano

Nel cuore della citt, in via del Portico d'Ottavia 18, il Giardino Romano uno dei ristoranti nel ghetto ebraico a Roma. Propone cucina romana e sapori della tradizione ebraica mettendo in campo piatti delle specialit di entrambe le tradizioni. Dispone di ampie sale interne con colonnati, archi e nicchie, quasi a rievocare una Roma d'altri tempi e di un giardino interno dove mangiare durante la bella stagione. Visitando il sito web di riferimento potrete verificare la location attraverso alcune foto online e ottenere i contatti necessari per la prenotazione.

La Taverna del Ghetto

Tra i ristoranti nel ghetto di Roma, in viale Portico d'Ottavia 8, La taverna del Ghetto propone cucina kosher. Per sperimentare questo genere culinario il ristorante mette a disposizione degustazione di fritti misti, degustazioni di primi, degustazioni di secondi, Misti dolci tradizionali ebraici, t caldo alle foglie di menta fresca e una vasta scelta di vini Kosher alla carta. All'interno delle pagine web dedicate troverete alcune foto dei piatti e della location. inoltre potrete accedere ai contatti per prenotare.

Ristorante Piperno

In via Monte d Cenci 9, Piperno uno dei ristoranti nel ghetto ebraico a Roma che dedica la sua proposta culinaria alla cucina tradizionale romana. Dotato di tre sale climatizzate, nel periodo primaverile ed estivo d la possibilit ai propri clienti di mangiare all'aperto. All'interno delle pagine web dedicate troverete alcune informazioni su come prenotare e raggiungere la location.

Gigetto al Portico d'Ottavia

In via del Portico d'Ottavia 21/A, Gigetto uno dei ristoranti nel ghetto di Roma. Il locale dispone di cinque sale e un salone per banchetti e cerimonie. Dotata di aria condizionata pu ospitare circa ottanta persone. Il ristorante propone una cucina tradizionale ebraica romana nel rispetto dei sapori di una volta. Filetto di baccal fritto e carciofi alla giudia sono solo alcune delle specialit che potrete assaggiare. Visitando il sito web di riferimento potrete verificare la location attraverso alcune foto online e ottenere i numeri di telefono per prenotare.

Kosher in Rome

Il sito web Kosher in Rome convoglia all'interno delle sue pagine tre ristoranti dedicati alla cucina kosher a Romadue dei quali si trovano all'interno del ghetto ebraico. Si tratta del Ba Ghetto, in via del Portico d'Ottavia 57, che propone piatti che rispettano le regole della kasherut: tutte le carni sono controllate e macellate secondo i canono prescritti, non vengono usati e serviti latte, latticini, crostacei ed invertebrati. Ba Ghetto Milky anch'esso in via del Portico d'Ottavia, ma al numero 2, propone cucina kosher giudaico romanesca con il latte: troverete specialit a base di pesce e latte, formaggi, pizza ma niente carne. Visitando il sito web dedicato troverete informazioni utuili su come reggiungere le location e prenotare.

Al Pompiere

Al primo piano del palazzo di Beatrice Cenci, in via V. S. M. Calderari 38, Al Pompiere uno dei ristoranti nel ghetto di Roma. Dispone di diverse sale con volte affrescate. Lo chef propone come specialit della casa piatti tipici della cucina romana e della tradizione giudaico-romanesca, come i carciofi alla giudia, i filitti di baccal e fiori di zucca. Visitando il sito web di riferimento potrete verificare la location attraversio alcune immagini e ottenere i contatti per prenotare.

Nonna Betta

Nonna Betta uno dei ristoranti nel ghetto di Roma che propone una cucina giudaico-romanesca oltre ai piatti della tradizione eseguiti secondo gli insegnamenti di nonna betta come carciofi, pezzetti fritti, filetti di baccal, fiori di zucca, aliciotti con l?indivia, baccal a cipolla e pomodoro, tagliolini cicoria e bottarga, il ristorante riserva ai clienti anche alcune specialit mediorientali come il falafel, il couscous o gli straccetti di tonno con tehina. N Betta "chalav", propone ci solo preparazioni a base di verdure, o latte e formaggi. Visitando il sito web di riferimeno troveret le informazioni necessarie per prenotare e raggiungere la location che si rova in via del Portico d?Ottavia, 16.