NEONATO 7-9 MESI

Dai 7 ai 9 mesi: per il neonato tutto un gioco!

Dai 7 ai  9 mesi: per il neonato  tutto un gioco!
Il neonato sta crescendo: dal 7° mese inizia lo spasso per bimbi e genitori! Archiviate le preoccupazioni per dentini e svezzamento, è arrivato il momento di esplorare. Dai 7 ai 9 mesi il neonato è pronto per gattonare, afferrare, sorridere, e soprattutto giocare…
Aggiornato il 26/07/2012

Condividi questo articolo




Neonato 7 mesi
Il neonato ha 7 mesi. In questo periodo la mamma, soprattutto se allatta al seno, dovrà concordare con il proprio pediatra come cominciare a inserire nell’alimentazione del neonato cibi solidi diversi dal latte, e soprattutto fino a quando allattare. La tendenza attuale è sicuramente quella di sostenere e incoraggiare l’allattamento al seno che, come ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è fortemente raccomandato almeno fino al sesto mese di vita del neonato. Molteplici sono infatti i vantaggi per il neonato e per la mamma, per apprfondirli potete consultare il sito Pediatrics.it..
In accordo con il proprio pediatra dunque, a 7 mesi si inizieranno ad inserire nell’alimentazione del neonato le prime pappe. Per sapere come preparare il primo brodo al vostro neonato potete consultare il sito nostrofiglio.it.  Un piccolo ostacolo durante lo svezzamento può essere rappresentato dal rifiuto da parte del neonato del cucchiaino, per questo spesso si inizia a far familiarizzare il neonato con quest’oggetto anche prima dei 7 mesi.
In commercio esistono molti modelli colorati e divertenti, che aiutano il neonato ad accettare più facilmente il cucchiaino.
Neonato 8 mesi
Raggiunti gli 8 mesi il neonato ha già una buona consapevolezza del proprio corpo. Afferra bene gli oggetti con il pollice e l’indice (la cosiddetta “pinza”) e riesce a passarli da una mano all’altra. Istintivamente continua  a portare ogni cosa alla bocca e si diverte a far cadere ciò che ha fra le mani. È così che un neonato di 8 mesi sperimenta le prime forme di gioco. In questo periodo è molto importante che la mamma trascorra del tempo con il neonato, facendolo divertire con giochi semplici che si riveleranno per lui molto istruttivi. Soprattutto nei primi mesi di vita, infatti, il gioco non è un semplice passatempo per il neonato, ma ha un grande valenza sociale, oltre a costituire un modo per esprimere la propria creatività. Per saperne di più potete leggere l'approfondimento sul sito Sconfini.eu. Il sito Mammaebambino propone il tradizionale “gioco del cucù” come mezzo con cui il neonato già a 8 mesi può sperimentare l’assenza e imparare a gestire una piccola  frustrazione come quella di non vedere più (anche solo per pochi secondi) il volto della mamma. Perchè utilizzare parole senza senzo come cucù e settete piuttosto che cercare di abituare il bambino al suono di semplici frasi di senso compiuto lo sanno solo loro, ma supponiamo che non sia una parte essenziale del gioco. 
Intorno agli 8 mesi il neonato dovrebbe già tenersi seduto da solo, anche se ogni bambino segue un suo personalissimo percorso di crescita. Dopo aver imparato a stare seduto, probabilmente il neonato cercherà di esplorare lo spazio che lo circonda, tentando di gattonare. Anche in questa fase della crescita è importante incoraggiare il neonato, lasciandolo però libero di provare da solo e di seguire i propri tempi. Un articolo su questa importante fase dello sviluppo lo trovate sul sito Bravi bimbi.
Tra le altre cose ci ricorda che la fase del gattonamento è comune alla maggior parte dei bambini, ma c'è chi non lo farà mai, preferendo scivolare e muoversi in altro modo fino al momento in cui sarà abbastanza forte da alzarsi in piedi, quindi nessuna paura se vostro figlio non lo fa, l'importante è che si muova.
Neonato 9 mesi
Finalmente il neonato ha 9 mesi. Il raggiungimento del 9° mese viene considerato come una tappa importante nella crescita del bambino. A questa età, infatti, il neonato di solito ha già fatto molti progressi sia a livello motorio che a livello cognitivo. Nella maggior parte dei casi, inoltre, si sono già superati i problemi legati alla dentizione e allo svezzamento. Ecco dunque perché si attendono tanto i fatidici 9 mesi: perché ora il neonato si dimostra attento, capace di ridere, giocare e relazionarsi con gli altri, in primo luogo con la mamma e il papà. Via libera al gioco allora, che dovrà coinvolgere non solo il neonato, ma anche i genitori, visto che il piccolo sarà tanto più interessato quanto più l’adulto mostrerà di divertirsi.
A 9 mesi, inoltre, il neonato continua a gattonare e a sperimentare delle personalissime tecniche che lo porteranno poi a camminare. Se avete pensato di aiutare i vostri figli con un girello, è bene che vi informiate sulla potenziale pericolosità di questo oggetto. Sul sito Pianetamamma.it trorvate tutti i dubbi sulla possobile pericolosità del girello ma anche, per chi fosse comunque intenzionato ad acquistarne uno, i consigli per sceglierlo ed utilizzarlo.  Eppure questi studi non sono proprio una novità, nell'archivio storico del Corriere della sera troviamo un articolo risalente addirittura al 1999 su uno studio condotto negli U.S.A. che evidenzia come il girello possa contribuire a un rallentamento nell’apprendimento del neonato.   

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo con gli amici!

Commenti


Nessun commento presente.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non corretto. Inseriscilo nuovamente