piramide cestia

PIRAMIDE CESTIA

Una Piramide a Roma

Una Piramide a Roma
I Romani fecero tesoro delle loro conquiste, e da quella egizia presero ispirazione per la realizzazione della Piramide Cestia, monumento funebre dedicato a Caio Cestio Epulone, che da lui prende il nome. Di seguito la storia, la descrizione e le informazioni su come arrivare alla Piramide Cestia
Aggiornato il 11/11/2014

Condividi questo articolo




Cenni storici
La Piramide Cestia (o Piramide di Caio Cestio) è una piramide di stile Egizio che si trova a Roma, vicino a Porta San Paolo e al Cimitero Acattolico. Fu costruita verso il 12 a.C. come tomba per Caio Cestio Epulone, un membro dei Septemviri epulonum.
La ragione dell'esistenza di una piramide a Roma è dovuto al fatto che nel 30 a.C. l'Impero Romano aveva conquistato l'Egitto e la cultura di questa nuova provincia esercitava un forte fascino sui romani. In ogni caso la Piramide Cestia è l'unica nel suo genere fra i monumenti funerari romani antichi, infatti, fino allo sviluppo dell'architettura funeraria moderna, non v'è più stata un'altra piramide dentro le mura di Roma.
Nel III secolo la piramide fu incorporata nelle Mura Aureliane e nel Medio Evo si credeva, erroneamente, che fosse la tomba di Remo. Nel 1660, furono intrapresi degli scavi: all'esterno furono trovate le basi di due statue dedicate a Cestio, fu scavata un'apertura nella piramide stessa, così fu scoperto che la camera sepolcrale una volta era decorata con affreschi di cui ora purtroppo rimangono solo scarse tracce. Una piramide analoga, la cosiddetta "Meta Romuli", considerata nel Medio Evo la tomba di Romolo, esistette sino al 1499 nel rione di Borgo. Essa venne poi demolita per l'apertura della nuova strada di Borgo Nuovo.

Descrizione
La Piramide Cestia è di calcestruzzo, con cortina di mattoni e copertura di lastre di marmo bianco di Carrara, è alta 36,40 metri con una base quadrata di circa 30 metri di lato e si leva su fondamenta di travertino.
Stranamente, la piramide Cestia è, per altezza, la quarta piramide nell'antico mondo mediterraneo, essendo superata soltanto dalle tre principali piramidi di Giza. Un confronto della loro forma rivela che la resistenza strutturale del calcestruzzo ha permesso di costruire la piramide romana con un angolo più acuto rispetto a quelle egizie, così la forma della Piramide Cestia ha permesso che questa raggiungesse un'altezza maggiore con la stessa quantità di materiale.

Come arrivare
La maniera più rapida per arrivare alla Piramide Cestia è con la metropolitana B o B1 scendendo alla fermata Piramide. Tra le linee di autobus che transitano qui ci sono invece il 3, il 60, il 271 e il 118.

Da vedere in zona
Il Circo Massimo, la Bocca della Verità , le Terme di Caracalla, il Colosseo, il Cimitero acattolico.

Dormire in zona
Qualche consiglio per dormire nei numerosi alberghi di Roma centro e B&B al centro.

Mangiare in zona
Per chi cerca un ristorante in zona Ostiense qui la lista.

Potrebbe interessarti anche la pagina Monumenti Roma.

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo con gli amici!

Commenti


2014-12-05 04:49 PM

Ultimamente è stata ripulita esternamente dagli effetti dello smog ed ora è ancora più bella!

 

2013-10-02 04:46 AM

Una delle perle meno conosciute di Roma, il cimitero acattolico che si trova accanto alla Piramide Cestia, un luogo senza tempo dove riposano donne e uomini di ogni razza e paese, epoca e fede. Una vallata di memoria nascosta, dove il frastuono del traffico accanto sembra stranamente sparire del tutto. In questo ultimo giaciglio di tutti coloro considerati un tempo immeritevoli, emarginati o semplicemente indegni non cattolici trovano meritato ricordo personalità note alla Storia (John Keats e Percy Bysshe Shelley; il figlio di Goethe; Antonio Gramsci e il pittore russo Karl Brullov), e volti sconosciuti. Altre tombe sono degne di nota e molto amate semplicemente per il loro valore artistico, velate dall’ombra di pini e cipressi. Passeggiare in questo luogo unico di memoria, ornata da mirti, allori e rose selvatiche costituisce, per molti, una delle esperienze più intime e suggestive della capitale.

 

2012-01-10 01:23 PM

Noi siamo un portale informativo e non un sito istituzionale quindi la sua domanda non deve porla a noi, possiamo solo rilanciarla. Rileviamo che secondo la pagina ufficiale sul sito della Soprintendenza ai beni archeologici di Roma la visita può essere solo didattica o accompagnata. Se poi esista qualche legge che impedisca alla Soprintendenza di darsi tali regole in piena autonomia francamente non lo sappiamo.

 

2012-01-10 08:45 AM

Mi chiedo il perchè, per la visita alla Piramide in parola, l'ingresso è gratuito e la visita costi ben 7,00.= Euro (così la gentile signorina del Comune di Roma per telefono) anche per i cittadini che nei Monumenti nazionali godono di gratuità (minori di 18 anni, maggiori di 65 anni e così via discorrendo). Non si vuole la visita guidata e si ritiene di avere diritto all'accesso gratuito al Monumento de quo. Saranno gradite precisazioni al riguardo. Saluti

 

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente

Leggi anche