MUSEI CAPITOLINI
Il museo dei musei di Roma

I Musei Capitolini, posti proprio in cima alla scalinata che porta alla splendida Piazza del Campidoglio, da cui dominano la capitale, sono tra i musei di Roma più visitati, non solo per la loro magnifica posizione ma anche per le splendide collezioni esposte. Alcune informazioni utili per chi vuole visitarli

Aggiornato il 20/10/2014

Condividi questo articolo

Cenni storici
Nel 1471 papa Sisto IV fece dono alla città di Roma di una collezione di bronzi provenienti dal Laterano. Tali bronzi, tra cui la Lupa capitolina, vennero collocati nel cortile del Palazzo dei Conservatori e a Piazza del Campidoglio, dando origine al primo nucleo di quelli che oggi sono noti come Musei Capitolini. Nella seconda metà del ‘500, la collezione assunse una nuova fisionomia grazie all’acquisizione di nuove opere e nel 1654, con la costruzione del Palazzo Nuovo, la collezione trovò una sistemazione più adeguata. Nel 1734, con l’acquisizione della collezione del cardinale Albani da parte di papa Clemente XII, il Museo Capitolino venne inaugurato ufficialmente. Alla metà del ‘700, papa Benedetto XIV diede vita alla Pinacoteca Capitolina, dove trovarono sistemazioni due nuove collezioni private. Quando nel 1870 Roma divenne capitale dell’Italia unificata, la collezione venne arricchita notevolmente in seguito ai ritrovamenti archeologici derivanti dai lavori per la costruzione di nuovi quartieri. Proprio in quegli anni venne creato il Medagliere Capitolino, costituito da collezioni private acquisite e ritrovamenti numismatici. Le collezioni subirono un nuovo riallestimento quando nel 1925 l’acquisizione di Palazzo Caffarelli diede origine a Museo Mussolini, poi Museo Nuovo. La Galleria Lapidaria, inaugurata nel 1957, venne successivamente chiusa al pubblico per gravi infiltrazioni d’acqua e per lo stesso motivo vennero chiuse anche le sale del Museo Nuovo e del Braccio Nuovo del palazzo dei Conservatori. Nel 1997, le opere di tali sezioni che occupavano luoghi destinati ai lavori di ristrutturazione vennero temporaneamente trasferite nello spazio espositivi denominato Centrale Montemartini.

Descrizione
I Musei Capitolini di Roma sono in realtà costituiti da più collezioni situate in diversi palazzi storici di Roma acquisiti in fasi successive per ospitare la sempre crescente collezione del Museo originario così da rendere la dicitura Musei Capitolini, al plurale appunto, più che adeguata. I Musei Capitolini comprendono infatti Palazzo dei Conservatori, Palazzo Nuovo e Palazzo Caffarelli-Clementino. Dalla home page del sito istituzionale dei Musei Capitolini è anche possibile effettuare una visita virtuale dei luoghi della collezione con la possibilità inoltre di ascoltare una audioguida relativa ai luoghi e alle collezioni, cliccando semplicemente la sezione “multimedia”, presente nella home page.

Come Arrivare
I Musei Capitolini possono essere raggiunti facilmente con la Metropolitana, Linea B o B1, scendendo alla fermata Colosseo e percorrendo a piedi un tratto di Via dei Fori Imperiali in direzione Piazza Venezia, oppure in autobus, da via dei Fori Imperiali con le linee 84, 85, 87, 175, 186, 810, 850, da via del Plebiscito, con le linee 46, 62, 63, 64, 70, 80, 81, 87, 186, 492, 628, 640, 810 e da via del Teatro Marcello con le linee 44, 63, 81, 95, 160, 170, 175, 204, 628, 715, 716, 780, 781.

Orari 
Chiusi il lunedì, i Musei Capitolini sono aperti dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 20.00, la biglietteria chiude un'ora prima. Chiusi il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre. 

Da vedere in zona
Piazza del Campidoglio, ColosseoFori Imperiali, Museo dei Fori ImperialiVittoriano.

Dormire in zona
Per dormire si può optare per uno dei numerosi b&b vicino al Colosseo oppure un albergo in zona Colosseo.

Mangiare in zona
Dopo la visita, dai Musei Capitolini sarà facile raggiungere un ristorante del centro o una pizzeria del centro.
  

Consigli degli utenti

0 utenti hanno votato questa dritta. Inizia tu!

2 utenti hanno votato questa dritta. Voto medio: 3 stelle!

0 utenti hanno votato questa dritta. Inizia tu!

1 utenti hanno votato questa dritta. Voto medio: 5 stelle!

0 utenti hanno votato questa dritta. Inizia tu!

Commenti


2016-01-29 11:39 AM

Questo grande museo ospita antiche statue romane ed etrusche che vale la pena osservare, insieme ai mosaici disposti nelle varie sale. La sala degli Orazi e Curiazi presenta dipinti colossali e meravigliosi, in tema con l'età classica.

 

2015-05-07 02:41 PM

Enormi questi musei, che circondano la splendida pazza del Campdoglio, hanno all'interno delle opere da non perdere, come quadri di Caravaggio e spesso ospitano concerti avvolgendo gli spettatori in una bellssima atmosfera.

 

2015-02-22 02:48 PM

Sapete che l'originale della Lupa di Roma si trova nei Musei Capitolini? E' l'indiscusso simbolo di Roma e romanità, e si dice risalga al 296 a.c. e fu poi colpita da un fulmine che segnò le zampe della lupa rendendola sacra. In realtà pare che la statua della lupa abbia origini medievali e che l'incrinatura ancora oggi visibile, sia solo un difetto di fabbrica di chi ha lavorato il bronzo. Ci sono copie della Lupa anche nella sala di Montecitorio e all'ingresso di Via San Pietro in Carcere.

 

2014-10-04 04:39 PM

Ogni prima domenica del mese i musei statali romani sono gratuiti per tutti. Negli altri giorni sono gratuiti sotto i 18 anni e a tariffa ridotta tra i 18 e i 25. Sono state quindi cancellate le agevolazioni per gli anziani oltre i 65 anni che per non pagare il biglietto devono aspettare, quindi, la prima domenica del mese. Sul sito www.beniculturali.it nella sezione #domenicaalmuseo l'elenco sempre aggiornato dei musei e dei siti culturali gratuiti.

 

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente