MATERIALI DI RECUPERO
I materiali di scarto diventano materiali di recupero

E' sempre più frequente ricorrere ai materiali di recupero ma, oltre che a Roma, sono molte le aziende dislocate sul territorio italiano. L'effetto estetico anticato che si può ottenere con mattoni, pavimenti e coppi di riuso, ma anche con portoni, camini, portali, stemmi, fontane e rivestimenti, salvati dalla sicura demolizione, si concilia con una scelta ottimale anche dal punto di vista ecologico. Ve ne presentiamo alcune per aiutarvi nella scelta

Aggiornato il 22/07/2016

Condividi questo articolo

Si è ormai diffusa tra i progettisti e i designer la tendenza a guardare ai materiali di recupero come a delle risorse indispensabili per dare quel tocco di classe in più agli edifici e per catturare il fascino del passato con l'utilizzo di materiali antichi, soprattutto legno, ferro, terracotta e ceramica. Gli appassionati dell'antiquariato e del gusto dell'antico o chi si vuole disfare di materiali di scarto si può rivolgere a una delle varie aziende che recuperano questi materiali e li rendono pezzi unici di grande valore architettonico.

Roma e dintorni
Rime 1 Srl è attiva nel riciclaggio e recupero dei materiali ferrosi e legnosi dal 1997e trasforma in "materie prime seconde" i materiali di scarto edili, nel caso dei metalli ed in truciolato nel caso del legno. Si possono ammirare sul sito aziendale le splendide realizzazioni ottenute tramite i materiali riciclati e messi a disposizione delle società edili: dal parcheggio di Castel Romano, a quello di Acilia, a quello di Parco Leonardo, alla Strada Fondovalle presso i Due ponti a Grottarossa, all'area espositiva della Nuova Fiera di Roma.
Ci sono, poi, aziende che creano prodotti nuovi grazie a materiali di riuso, ottenendo una fusione perfetta tra il nuovo e l'antico. Un esempio è Cotto Antico Roma, a pochi kilometri da Roma, che si distingue nella lavorazione del cotto antico fornendo prodotti di alto pregio come appliques realizzate con coppi di recupero, camini realizzati con pietre e mattoni, cucine in muratura, pavimenti. Non manca la lavorazione del legno per creare porte e portoni dall'effetto anticato secondo una lavorazione artigianale di alto livello. Per lavori e ristrutturazioni l'azienda mette a disposizione anche la manodopera specializzata.

Altre regioni
Le aziende più numerose si trovano in Toscana. Inziamo con Villani Materiali di Recupero, in provincia di Siena, che si serve di elementi architettonici e d'arredo per ristrutturare o per creare nuovi progetti di grande bellezza e valore. Pavimenti e parquet antichi, piastrelle antiche, stemmi e bassorilievi, fontane, lavandini e acquai antichi. Il suo successo è testimoniato dal fatto che spedisce in tutto il mondo i suoi materiali di recupero. Vi basterà contattare il sito per avere ulteriori chiarimenti, proposte per l'arredamento di esterni ed interni e ordinare i vostri prodotti.
E' possibile effettuare un ordine via web anche su Pietra Antica, dove troverete i più svariati materiali di recupero: elementi architettonici, lavandini e vasche, pavimenti antichi, porte, mobili, pozzi e portali in pietra. I materiali di recupero più richiesti non sono solo gli elementi architettonici, ma anche i materiali semplici come mattoni, coppi, travi per coperture e solai, murature e pavimenti da cui ricavare creazioni davvero originali.
Il valore di recuperare i vecchi materiali sta venendo compreso sempre di più, non solo dagli appassionati e dai professionisti. Sono nate, così, delle realtà di tradizione familiare come quella di Recuperando Brick and Stone, in provincia di Pistoia, dove troverete camini in pietra, capitelli e fregi, pavimenti in cotto, elementi da giardino e molto altro ancora. In provincia di Lucca, vi segnaliamo Recuperando che opera sia al dettaglio che all'ingrosso, recuperando materiali edili ed elementi architettonici adatti per restauri o costruzioni in particolare di architettura rurale.
Infine, una realtà che si distingue nel settore dei materiali di riuso per la sua spiccata attenzione al punto di vista ecologico, è il Gruppo Fiori - Una Miniera Moderna, in provincia di Bologns, che collabora con le Università di Bologna e Roma per creare nuove soluzioni nella filiera del recupero e del riciclo. E' impegnata nella promozione del valore del rottame, soprattutto del materiale ferroso, acquistando e raccogliendo materiali di scarto e offrendo servizi come demolizioni industriali, smaltimento di accumulatori al piombo e rottamazione di parti meccaniche. 

Consulta anche
Ristrutturazioni - Roma
Restauri - Roma

Commenti


Nessun commento presente.

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non ├Ę corretto. Inseriscilo nuovamente