Quartiere Pietralata a Roma
La borgata narrata da Pasolini

Quartiere situato nella zona Est della capitale, Pietralata è un luogo carico di memoria storica, fonte di ispirazione per diversi scrittori del Novecento. Diversi progetti di riqualificazione, negli ultimi anni, lo stanno rendendo un posto di grande vitalità

Aggiornato il 24/01/2015

Condividi questo articolo

Pietralata, dal latino prata lata (grandi prati), è una borgata popolare da c.ca 15000 abitanti; la Tiburtina e la Nomentana sono le arterie principali che collegano il quartiere al centro. In tempi antichi, Prata Lata era una grande distesa della campagna romana, ma la sua tradizione e il suo pregio appartengono ai tempi moderni e alla storia del Novecento. Nel 1935 Benito Mussolini trasferì nella borgata (divenuta una delle 12 borgate ufficiali) tutti gli sfollati degli sventramenti edili avvenuti al centro della città in occasione della riqualificazione e ricostruzione di Via dei Fori Imperiali, San Giovanni  e Campidoglio.  Nel corso della guerra Pietralata divenne un luogo simbolo della Resistenza e della lotta partigiana: nel 1943 le SS trucidarono 10 persone in quello che venne ricordato come “Eccidio di Pietralata”.

Nel dopoguerra, fino al 1964, i vecchi lotti abitativi furono sostituiti da moderne palazzine; in quegli anni, e fino al 1970, Pietralata divenne tristemente nota per via degli allagamenti, assai frequenti ad ogni alluvione per via della realizzazione del piano stradale sotto il livello dell’Aniene.

Il forte disagio dei ceti subalterni della zona, e la miseria di quei luoghi, fecero della Casa del Popolo e della sede del Partito Comunista i centri di aggregazione per decine di anni; oltre a ciò, basti anche pensare a come Pietralata abbia ispirato tanto la letteratura contemporanea che il cinema. Oltre a Pier Paolo Pasolini, che frequentò da giovane la zona e decise di ambientare qui il suo Una vita violenta, anche Elsa Morante e Alberto Moravia, ne La Storia e in Racconti romani, parlarono di questi luoghi; a proposito di cinema, basti pensare al film Diario di un maestro di Vittorio De Seta.

Pietralata è una fermata della metro della linea B, e molti autobus arrivano qui dal capolinea di Piazza del Verano.

Oggi Pietralata accoglie numerosi studenti, e diversi luoghi stanno diventando ambienti di aggregazione concedendo alla borgata uno sviluppo culturale e sociale notevole.

Locali e ristoranti a Pietralata:
Lanificio
Rebasilico
Bisteak
Fish Market
Mejo De Betto e Mary

Dormire a Pietralata
Quality Hotel Rouge et Noir

Consigli degli utenti

4 utenti hanno votato questa dritta. Voto medio: 4.8 stelle!

PIETRALATA

Inserita il 19/09/2013

A Pietralata c'è una storica sezione del PCI, la stessa frequentata proprio da Pasolini per un certo periodo, nonché da Ingrao; si tratta della ex Sezione XXV Aprile, si trova a Via Silvano, e all'interno potrete trovare un bellissimo affresco dell'artista Ennio Calabresi.

0 utenti hanno votato questa dritta. Inizia tu!

PIETRALATA

Inserita il 19/09/2013

Appassionati della serie TV "ROMANZO CRIMINALE"? Ebbene, sappiate che il covo della banda capeggiata dal libanese, che nella fiction dovrebbe essere al quartiere della Magliana, in realtà si trova proprio a Pietralata, a Via Silvano presso la vecchia sezione del PCI e la sala da biliardo accanto!

0 utenti hanno votato questa dritta. Inizia tu!

Commenti


2015-10-26 04:20 PM

Negli ultimi anni hanno aperto numerosi locali (soprattutto per mangiare) davvero interessanti, quasi tutti ricavati in ex edifici industriali che hanno reso la zona molto frequentata e di tendenza. Unica difficoltà: il parcheggio...

 

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente