DIVORZIO BREVE
Il divorzio breve per le coppie italiane esiste già: basta divorziare all'estero!

L’Italia è uno dei Paesi europei in cui i tempi per ottenere il divorzio sono più lunghi: per chiudere una procedura di divorzio ci vogliono almeno 5 anni. E se gl anni si trasformassero in mesi? In Spagna è già possibile, grazie al “divorzio express”: una procedura di divorzio breve che non passa per la separazione. Situazione analoga in Romania dove i tempi sono inferiori ad un anno. Questa possibilità è aperta a qualsiasi cittadino della comunità europea, vi spieghiamo come e perchè.

Aggiornato il 18/05/2012

Condividi questo articolo

Tempi e costi del divorzio in Italia
Il divorzio in Italia è ancora legato a una procedura lenta e complessa che molto spesso si rivela anche piuttosto onerosa dal punto di vista economico. Attualmente, per avviare una procedura di divorzio in Italia è necessario infatti che trascorrano tre anni (la cosiddetta “fase di riflessione”) dalla separazione. Il termine viene considerato a partire dal momento in cui la coppia è comparsa per la prima volta davanti al Presidente del Tribunale, e sia dunque intervenuta la separazione consensuale omologata o la sentenza di separazione giudiziale. È evidente che si parla di un procedimento tutt’altro che snello, che tende poi a complicarsi ulteriormente per via dei tempi della macchina della giustizia. Ecco dunque che per chiudere una procedura di divorzio in Italia sono necessari, nei casi più semplici (separazione consensuale e divorzio congiunto), non meno di 5 anni. Sul versante dei costi poi, la situazione non è certo più confortante: per far fronte a una doppia difesa ed assistenza legale (separazione e divorzio), si spendono in media più di 5.000,00 euro! Con questi numeri l’Italia continua ad essere uno dei Paesi europei in cui i tempi per ottenere il divorzio sono più lunghi. Più volte e da più parti politiche si è tentato di snellire questo procedimento, ma le proposte legislative hanno sempre finito per concludersi in un nulla di fatto. Ultima tra le tante la proposta recentemente approvata dalla Commissione Giustizia della camera sul cosiddetto “divorzio breve” anche in Italia: detta proposta ridurrebbe da tre a un anno ( ma solo per coppie senza figli!) il tempo di attesa necessario tra la procedura di separazione e quella di divorzio. La nuova normativa, se mai dovesse vedere luce, consentirebbe quindi di velocizzare leggermente l’intero iter, destinato comunque a durare nelle migliori delle ipotesi, non meno di tre anni!  Siamo ben lontani da quanto avviene nella maggior parte dei Paesi esteri.
Il divorzio breve in altri paesi dell'Unione Europea
Nessuna speranza, dunque per tutte quelle coppie che auspicano anche in Italia un divorzio breve? La speranza viene dagli altri stati che fanno parte dell'Unione Europea: le discipline normative previste in molti degli altri Stati europei infatti, quali ad esempio la Romania, prevedono la possibilità di ottenere direttamente il divorzio, senza passare per la fase intermedia della separazione. In Spagna è stata la  legge 15/2005 , in vigore ormai da diversi anni a istituire il cosiddetto “divorzio express”.  Unico presupposto per richiedere un divorzio breve all’autorità giudiziaria spagnola: essere sposati da almeno tre mesi.
Divorzio breve per le coppie italiane: cosa dice la legge
La legislazione interna comunitaria la dottrina e la giurisprudenza più recente (L. legge 31.5.1995, n.218,  Reg. CE n. 2201/2003, Cass. Sent. N. 16978/2006) hanno introdotto interessanti novità per le coppie italiane sposate in Italia. Queste coppie possono infatti, a determinate condizioni, avvalersi del matrimonio breve previsto dalle legislature vigienti in altri stati della Comunità Europea. L’articolo 21 del Regolamento Comunitario 2201/2003 prevede infatti che “Le decisioni pronunciate in uno Stato membro siano riconosciute negli altri Stati membri senza che sia necessario il ricorso ad alcun procedimento […] per l’aggiornamento delle iscrizioni nello stato civile di uno Stato membro a seguito di una decisione di divorzio, separazione personale dei coniugi o annullamento del matrimonio pronunciata in un altro Stato membro”.
Divorzio breve: come procedere in Italia
Dalle leggi e sentenze succitate è derivato un dilagante fenomeno di coppie italiane disposte ad andare all’estero per divorziare velocemente. Una volta ottenuta la sentenza di divorzio all’estero, non si dovrà fare altro che trascrivere detto provvedimento in Italia presso il Comune in cui il matrimonio è stato celebrato. La procedura è alquanto semplice, e soprattutto veloce. Il consiglio che si può dare, comunque, per non rischiare di ottenere all’estero provvedimenti invalidi ed inefficaci in Italia, è di evitare il “fai da te”, e di rivolgersi sempre ad un professionista esperto della materia.

Se desiderate ulteriori informazioni sulla procedura di divorzio breve all'estero , volete esporre il vostro caso o avete bisogno di una consulenza in materia, contattate il professionista di riferimento.
inviaci una mail

Commenti


2013-11-27 11:54 AM

Divorzio Breve in Romania per italiani www.DivorzioRomania.it Siamo Avvocati specializzati nel divorzio breve in Romania per cittadini italiani a basso costo e con Avvocato italiano sul posto per una tutela completa come se foste in Italia. Puoi divorziare in pochi mesi e saltando la separazione. Serve solo un giorno poi pensiamo a tutto noi. La sentenza di divorzio emessa in Romania è immediatamente valida in Italia a tutti gli effetti di legge, definitiva ed irrevocabile, come se fosse stata emessa in Italia. Per maggiori informazioni, contattaci gratuitamente: Tel. 0040722917393 info@DivorzioRomania.it

 

2012-08-26 01:36 PM

Avvocato matrimonialista abilitato in Romania ed Italia, con una prassi pertinente in materia divorziale per i cittadini europei, in speciale cittadini italiani, porgo la mia disponibilita e competenza professionale per gli interessati del divorzio breve in Romania. Informazioni sul rito ed onorario ai seguenti recapiti: Cell: 0040752090093 Mail: avvdivorzioro@gmail.com

 

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Il codice di verifica non è corretto. Inseriscilo nuovamente