ROTTAMARE L'AUTO

Come si fa a rottamare l'auto?

Come si fa a rottamare l'auto?

Condividi questo articolo

Gli anni passano, anche per la vostra auto. Magari dentro ci sono ricordi unici e avventure mitiche da raccontare ma tutto questo interessa poco alla Motorizzazione che, invece e giustamente, punta tutto sulla sicurezza. Dopo un tot di anni dovete scoprire come rottamare l’auto perché non ci sono soluzioni alternative. Ci sono molte agenzie che si occupano della faccenda ma, non essendo Onlus, non lo fanno per la gloria. Se volete spendere i vostri soldi in altri modi, ecco come rottamare l’auto da soli.  

Come rottamare l’auto è il vostro pensiero fisso? Non è una cosa facile e non solo per la procedura burocratica da sbrigare. Un’auto è una compagna di vita e molti sono i ricordi che vi legano al vostro bolide. La Motorizzazione Civile, però, non sente ragioni perché un’auto troppo vecchia non è un’auto sicura. Per voi ma anche e soprattutto per tutti gli altri automobilisti che non bramano schiantarsi contro di voi perché i vostri freni hanno risposto picche quando servivano. Se la vostra macchina non è più funzionale ed è ormai inutilizzabile per legge dovete rottamarla. Ecco la procedura sul da farsi. Tre passi per scoprire come rottamare l’auto facilmente.

1    Per rottamare l’auto c’è un iter ben preciso da seguire. Se dovete rottamare l’autovettura acquistando una nuova automobile in concessionaria, basta semplicemente portare il vecchio mezzo alla concessionaria e sarà il rivenditore a provvedere alla rottamazione del veicolo rilasciandovi “il certificato di rottamazione” entro trenta giorni dalla consegna del vostro acquisto. E’ fondamentale che abbiate con voi la carta di circolazione, la targa ed il certificato di proprietà.
2    Se dovete rottamare l’auto senza comprarne una nuova, dovete semplicemente rivolgervi e consegnare l’autovettura al centro di raccolta ossia l’impianto di autodemolizione, comunemente denominato “lo sfascio”. C’è una ricca lista di dove sono dislocati nel paese su Autorecupero.it.  Al momento della consegna dovrete rilasciare anche la targa, la carta di circolazione ed il certificato di proprietà.
3    Dalla data di consegna del veicolo alla concessionaria o al centro di raccolta di demolizione e dal momento del rilascio del certificato di rottamazione, non dovrete pagare più il bollo, ossia la tassa automobilistica. Sono previste piccole spese per quanto riguarda la cancellazione dal Pra (imposta di bollo) e, inoltre, sono previsti incentivi statali per la rottamazione. Trovate tutte le informazioni dettagliate sul sito dell’Aci.

Ora sapete tutto su come rottamare la vostra auto senza passare per le varie agenzie. Il risparmio economico c’è e potete seguire con massima serietà tutto l’iter dei documenti che poi sarà fondamentale per evitare bolli che non dovete pagare o nuovi acquisti d’auto.
 

Hai trovato interessante l'articolo? Condividilo con gli amici!

Commenti

2013-05-01 11:27 PM

Salve, sul libretto c' il mio nome ma al PRA non risulto proprietario dell'auto. Inoltre non sono in possesso del certificato di propriet. Sicuramente sono stato vittima di una piccola concessionaria che oggi non esiste pi. Come posso fare per rottamare l'auto? Grazie e saluti

2013-04-22 02:16 PM

>Fiat panda Targa RM 1H6846,Ctg. n. 1,Intestata a Pasculli Maurizio nato a roma il 16-09-1964,Res. a Roma, in via Trionfale, n. 14045. Manca il certificato di Propriet.Tel 30366135

2012-07-24 07:43 AM

ho smarrito il libretto di circolazione dell'autovettura devo rottamare cosa devo fare!!!grazie

Lascia un commento su questo articolo*

* Per motivi di privacy non è consentito inserire contatti (telefoni, email, indirizzi) nel testo del commento. In caso contrario il commento non sarà pubblicato.


Grazie per l'invio! Il commento è stato registrato con successo!

Attenzione! Si sono verificati problemi durante l'inserimento. Prova di nuovo.

Leggi anche